Perche' allenarsi per un anno come matti per mettere tutto in gioco in pochi minuti?Neanche fossero le olimpiadi.....
La risposta e' semplice: pochi sport sono completi e adatti come il canottaggio per crescere sani e forti e per conseguire e mantenere un buono stato di salute e un ottima forma e presenza fisica

A che eta' si puo' cominciare a praticare questo sport?
Anche intorno ai 10-12 anni, perche' il canottaggio e' uno sport ottimo anche per lo sviluppo psicologico. Infatti i ragazzi devono imparare a convivere su una barca insieme ad altri compagni di voga. E diversi caratteri e personalita' sono costrette a trovare sintonia e collaborazione, a lavorare in modo perfettamente sincrono. Una buona educazione alla convivenza e alla cooperazione. Si impara che si e' tutti sulla stessa barca, nel vero senso della parola!

E' uno sport adatto alle ragazze?
Si perche' lo sviluppo muscolare del canottaggio non e' particolarmente mascolinizzante.

E' necessario saper nuotare?
Si. Per andare in barca (su qualuque barca sia ben chiaro) e' molto piu' prudente saper nuotare o almeno riuscire a mantenersi tranquillamente a galla. La sicurezza viene prima di tutto. Non si sa mai.

Quali sono le controindicazioni?
In verita' non ce ne sono molte. Comunque va detto che questa e' una attivita' non adatta in caso di ernie inguinali o discali, o comunque di gravi problemi alla colonna vertebrale, in particolare alla parte bassa. In ogni caso sono situazioni da valutare caso per caso con il proprio medico specialista.

Quali sono gli infortuni piu' frequenti?

Bisogna fare attenzione a schiena e tendini ma solo ad alti livelli. I carichi di lavoro per i muscoli della schiena sono notevoli e quindi a livelli agonistici ci possono essere disturbi che interessano il tratto lombare della colonna vertebrale. Le tendinite sono di solito dovute a eccessivo carico di lavoro, associato a un'esecuzione tecnica non perfettamente corretta. E' per questo che anche in palestra e' bene essere costantemente seguiti da un istruttore.