Perche' divetare un pescasportivo.....

Perche' la pesca offre a chi la pratica la possibilita' di immergersi nei piu' diversi ambienti naturali: per pescare, è ovvio, ma anche per imparare a restare a contatto con l'ambiente ed a rispettarlo.


E' uno sport praticabile dai giovani?

Si. La pesca sportiva è una disciplina che aiuta i ragazzi, con la pratica e l’impegno assidui, a far maturare l’autodeterminazione dei singoli intesa come capacità di assumere in piena autonomia decisioni consapevoli e responsabili.


Perché la pescasportiva non può essere considerata un’attività sedentaria?

Prima di tutto perché allena perfettamente, allo stesso modo, la componente fisica e quella psicologica del nostro organismo. E’ facile affermare che “pescare è un esercizio eccelso ed equilibrato per corpo e mente”. Non è uno sport sedentario: mette alla prova la destrezza dello sportivo, consentendo di far lavorare tutti gli apparati della “macchina-uomo” a cominciare dal sistema di coordinamento neuromuscolare.

Favorisce l’ossigenazione, la concentrazione e rilassa la mente E’ uno sport divertente  stimola una sana e leale competizione.


Quale tipo di lavoro svolgono i muscoli di un pescatore sportivo?

E’ un tipo di lavoro aerobico, che non richiede grande dispendio di ossigeno: a meno che lo sforzo non risulti prolungato nel tempo. Il sostegno della canna in attesa che la preda abbocchi all’amo è un atto che richiede una buona forza dei muscoli del braccio – bicipite in primis – e della spalla – deltoidi – ma anche la contrazione dei gruppi muscolari della schiena e dell’addome: è il risultato dello sforzo da compiere per mantenere in tensione la canna con una postura corretta. C’è pure il gesto di fare gli “strattoni” quando il pesce abbocca: è questa una manovra che moltiplica lo sforzo muscolare a carico del tronco e delle braccia impegnate a stringere la canna.


Quali sono le controindicazioni  della pescasportiva?

Vietata a chi soffre di malattie reumatiche o respiratorie acute. Inoltre, se non si riesce a mantenere un corretto equilibrio fra peso della canna e postura, si rischiano dolorose contratture muscolari o peggio i crampi. E’ bene perciò praticare alcuni esercizi di stretching preparatori, 15 minuti prima di iniziare una battuta di pesca impegnativa in modo da sciogliere i muscoli delle spalle, rinforzare le braccia e “tirare” bene la schiena.